L’acqua filtrata è un argomento di cui si discute senza sosta. Basta fare una breve ricerca sul web per capire che ci sono diverse opinioni in merito, spesso in contrasto e che c’è bisogno di fare un po’ di chiarezza.

Cosa si dice dell’acqua filtrata?

L’acqua filtrata è il fulcro di una diatriba. Ci sono molte persone che hanno scelto l’acqua filtrata e che ne sottolineano gli indubbi meriti.
L’acqua filtrata altro non è che acqua del rubinetto che viene trattata in maniera opportuna per rimuovere odore, sapore ed eventuali elementi indesiderati per renderla piacevole e sana. La maggior parte dei filtri sono progettati in modo tale da eliminare il cloro e i suoi derivati e nello stesso tempo impedire lo sviluppo ed eliminare la carica batterica.

acqua-filtrata

L’acqua Filtrata è acqua a chilometri zero

I vantaggi dell’acqua filtrata

  • L’acqua è buona
  • L’acqua filtrata è quella del rubinetto, quindi è a chilometri zero: non c’è bisogno di camion per trasportarla in giro per l’Italia
  • L’acqua del rubinetto costa meno rispetto quella in bottiglia. Ovviamente eliminando le bottiglie c’è un risparmio sulla plastica. Ovviamente questo significa che ci sono meno rifiuti, ma ciò che spesso sfugge è che produrre e smaltire (anche riciclando) la plastica produce della C02. Inoltre per produrre una bottiglia di plastica da un litro e mezzo servono almeno 3 litri d’acqua. Il risparmio ambientale è incredibile su tutti i fronti.

Ma sull’argomento “acqua filtrata” non tutte le opinioni sono positive. Cerchiamo di scoprire perché.

Diversi tipi di filtrazione: caraffe e impianti di microfiltrazione

Acqua filtrata sul web è spesso sinonimo di “caraffe filtrate”. Non è sempre questo il caso.
Per poter affrontare un discorso completo è bene cominciare parlando dell’acqua degli acquedotti italiani. L’acqua pubblica in Italia è in media di buona qualità. I parametri dell’acqua pubblica sono molto rigidi e i controlli sono frequentissimi. E’ per questo che a volte l’acqua sa di cloro ed è per questo che si usano i filtri.

Le caraffe filtrate vengono accusate di non essere sicure e di cambiare le proprietà organolettiche dell’acqua. La prima accusa alle caraffe è partita ad Aprile 2012 da Mineracqua, la federazione italiana delle industrie delle acque minerali naturale, delle acque di sorgente e delle bevande analcoliche: le caraffe e gli impianti di filtrazione sono diretti concorrenti di Mineracqua.
Per approfondire il discorso, vi rimandiamo al sito de Il fatto alimentare che spiega nel dettaglio cos’è cambiato dall’anno scorso ad oggi sulle caraffe filtranti.

Ciò che bisogna considerare è che la caraffa filtrata è una soluzione, ma non è detto che sia la soluzione migliore. Ci sono diversi impianti di filtrazione in commercio che sono creati per rispondere a diverse tipologie d’acqua, perché se è vero che l’acqua in media in Italia è di buona qualità, la situazione può essere molto diversa da una zona all’altra.
Quando si sceglie un impianto di filtrazione bisogna capire cos’è che ci serve, considerando i dati dell’acqua della nostra zona e poi scegliere un impianto che abbia le caratteristiche richieste dalla legge.
Non sapete cosa scegliere? Chiedete informazioni sul nostro forum e vi aiuteremo.

L’importanza della pulizia dell’impianto e della manutenzione

Chi ha a che fare con l’acqua filtrata da qualche tempo sa che la pulizia e la manutenzione di un impianto di filtrazione dell’acqua è essenziale.
I nostri impianti per esempio sono certificati dalla SSICA di Parma e prevedono una manutenzione semestrale: la manutenzione prevede anche una pulizia completa dell’impianto.
L’impianto di filtrazione ha bisogno di avere date di manutenzione precise, ricordatevelo, perché è previsto dalla legge.

Vuoi saperne di più? Visita la nostra pagina sulla microfiltrazione, troverai tutte le specifiche tecniche.

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *